Viaggio e incontri nella fauna del Parco Ausoni

Viaggio e incontri nella fauna del Parco Ausoni

Facente parte dello Schema di piano dei parchi e delle riserve della regione, dal 1993, il Parco degli Ausoni è un ambiente ricco e affascinante tutto da scoprire, con un enorme valore naturalistico, troppo spesso sotto minaccia di essere rovinato e compromesso in maniera irreversibile dalla vita frenetica e dalle mire espansionistiche industriali da parte dell’uomo. L’ambiente circostante, essendo pregno di ambientazioni con forme rocciose particolari e una ricca diversificazione della flora, ha dato luce al fatto che sia altresì ricchissimo di specie particolari, e locali, che rendono unica la fauna del parco Ausoni .

Ecco da cos’è composta la fauna del Parco Ausoni

La varietà ambientale presente all’interno del Parco Ausoni ha potuto dar vita a una serie diversificata di comunità animali e vegetali unica nel suo genere, creando le condizioni perfette per il formarsi di un numero altissimo di specie di animali che sono sempre state di ampio interesse da un punto di vista naturalistico, soprattutto per le specie che sono appartenenti alle aree più mediterranee oppure peninsulari, che troppo spesso sono a rischio di estinzione. Proprio per l’alto livello di estinzione, nel Parco Ausani è attiva un’area protetta volta alla tutela e alla protezione di queste specie di animali, soprattutto quella degli uccelli, che rendono unico questo territorio: sono state registrate, infatti, oltre un centinaio di specie di uccelli, sia stanziari che di passo, che arricchiscono e rendono perfetto questo ambiente. Proprio attraverso un’escursione sarà possibile vederli e ammirarli, liberi di volare nella natura, e sarà altresì possibile individuare specie rare e particolari, come ad esempio i rapaci, tipo il falco di palude, e anche uccellini più minuti, come i martin pescatore. È anche possibile osservare diverse altre varietà di uccelli, come ad esempio la cicogna oppure la gru. La presenza anche di predatori di grosse dimensioni è dovuta anche al fatto che siano presenti prede e animali ideale per la loro alimentazione, come ad esempio diverse varietà di pesci, come l’anguilla o la calamita, oppure anche per la presenza di anfibi, come le rane, i tritoni, le salamandrine dagli occhiali e dei rospi. Sono presenti anche diversi tipi di serpenti, come ad esempio la vipera, le bisce, le saettone e le biacco, oppure diverse specie di sauri, come lucertole e orbettini.

Non solo uccelli: i mammiferi che abitano il Parco Ausoni

Oltre alla vasta gamma di uccelli, pesci e rettili, il Parco Ausoni è anche ricco di mammiferi che caratterizzano e rendono unica questa area particolare. Seppur nel tempo siano drasticamente diminuiti numericamente e di specie, sarà possibile osservare tassi, volpi, cinghiali, e addirittura anche qualche lupo. L’area intorno al Tempio di Giove Anxur è anche molto frequentata da roditori di piccola taglia e altri piccoli animali tipici del bosco e del parco.

Articoli collegati

Paesaggi e percorsi da Campo Soriano a Punta Leano