Parco Naturale Regionale
Monti Ausoni e Lago di Fondi

Produttori di Bellezza

Regione Lazio

Flora nel Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi

In ogni stagione dell’anno la flora del Parco regala ai visitatori paesaggi diversi e affascinanti: prati con ricche fioriture primaverili, dorati paesaggi autunnali, boschi invernali innevati, la fresca ombra di una quercia secolare.
I boschi più diffusi sono le foreste sempreverdi dominate dal leccio (Quercus ilex) e caratterizzate, come ad esempio nella zona di Camposoriano, dalla presenza del corbezzolo o nelle zone più fresche, da specie caducifoglie (orniello, sorbo, maggiociondolo).
Nei settori più interni del Parco, come a Pastena o a Vallecorsa, i boschi sono più ricchi di specie caducifoglie (cerro, roverella, carpino nero, acero) o sono stati sostituiti dai castagneti, come nella zona di Ambrifi, a Lenola. Di notevole valore è la sughereta di San Vito, a Monte San Biagio, la più estesa dell’Italia peninsulare, con il sottobosco dominato dall’erica bianca e dal cisto. Diffusissime sono le formazioni della macchia mediterranea: i cespuglieti ad Ampelodesmos mauritanicus (stramma), la macchia a mirto, lentisco e fillirea, i prati in cui domina l’elicriso, che ospitano, tra l’altro numerose specie di orchidee. Degne di nota, sia per estensione che per composizione floristica, sono le garighe a Salvia officinalis che rivestono i versanti di Monte Calvo e Monte Marino. Le rupi, come quelle di Monte Sant’Angelo e Monte Leano a Terracina, in prossimità del mare, danno rifugio a endemismi o specie tipiche dell’Italia meridionale (Palma nana, Euforbia dendroide, Campanula fragilis subsp. cavolini) e si colorano a primavera con le vistose fioriture della Valeriana rossa. Molto diffuse sono anche le felci, soprattutto all’ingresso delle grotte e nelle fessure delle rocce.
Un ruolo privilegiato per la tutela degli habitat naturali e della biodiversità è ricoperto sicuramente dalla zona del Lago di Fondi: lo specchio d’acqua, i pantani circostanti e la fitta rete di canali costituiscono un elemento distintivo del Parco, sia per l’unicità degli ambienti (canneti, boschi igrofili, prati semiallagati, vegetazione acquatica sommersa), sia per le specie ad elevato interesse ecologico, tutelate anche a livello europeo.
Via Cavour 46
04022 Fondi - Latina - Italia
Tel. +39 0771.513644 - Fax +39 0771.521762
info@parcoausoni.it
C.F.:90045540599
Tesoreria Banca Popolare di Fondi
Cod. IBAN: IT34R0529673973T20990000065

Web Agency

Cookies

Regione Lazio