Parco Naturale Regionale
Monti Ausoni e Lago di Fondi

Produttori di Bellezza

Regione Lazio

Comune di Vallecorsa (FR)

Provincia: Frosinone
Popolazione residente: 2.878
Superficie comunale 3.971 Ha
Superficie Area Protetta: 484 Ha
CAP: 03020
Prefisso telefonico 0775
Sito web www.comune.vallecorsa.fr.it

 

Cenni Storici
Il centro abitato si erge su una collina ai piedi del Monte Calvilli nei Monti Ausoni. Ricca di uliveti, coltivati in terrazzamenti costruiti sui muri a secco: le “macere”. Un’opera unica nel suo genere, centinaia di chilometri che si distribuiscono lungo tutta la superficie collinare che circonda l’abitato, impressionante testimonianza della peculiare operosità che contraddistingue i cittadini di Vallecorsa.
Vallecorsa nasce nel Medioevo come feudo militare: appartenne dapprima alla famiglia Dell’Aquila, per poi passare ai Caetani fino al Quattrocento per poi divenire possesso dei Colonna, sotto il cui dominio rimase fino alla devoluzione dei feudi. Nel corso del Cinquecento Vallecorsa, venuto a far parte definitivamente dello stato pontificio, fu coinvolto dai Colonna nelle loro avventure dinastiche e di contrapposizione al papato. Anche se dopo la guerra, detta di Campagna, lo stato pontificio non sostenne più combattimenti in Ciociaria, Vallecorsa conservò il carattere di feudo militare con i bellicosi Colonna.
Le vicende della rivoluzione francese e quelle napoleoniche influirono sulla vita di Vallecorsa provocando delle violente ribellioni nella popolazione, ribellioni che diedero origine al brigantaggio: Vallecorsa è stato uno dei centri più coinvolti sia per il numero che per il ruolo dei pastori e contadini diventati briganti.
Conosciuta per la cinta muraria poligonale che si apriva con 4 porte, tuttora esistenti, tra le quali la più rilevante è quella detta di Missoria, la cittadina è ricca di chiese. Alcune conservano opere d’arte notevoli, come la Chiesa di San Michele Arcangelo, nella quale sono custodite le tele di Jacopo Zuccari, allievo del Vasari, e di Sebastiano Conca, come pure nella Chiesa di Sant’Antonio si segnala un Crocifisso ligneo del XVI secolo

Via Cavour 46
04022 Fondi - Latina - Italia
Tel. +39 0771.513644 - Fax +39 0771.521762
info@parcoausoni.it
C.F.:90045540599
Tesoreria Banca Popolare di Fondi
Cod. IBAN: IT34R0529673973T20990000065

Web Agency

Cookies

Regione Lazio